La Dieta dei calciatori professionisti: un’alleata per tutti

Con l’arrivo dell’estate e delle famigerate prove costume ormai anche il virile popolo maschile si è arreso alla schiavitù, mesi prima, di arrivare in forma nei quindici giorni di ferie da passare al mare, in modo da poter essere presentabile e asciutto al cospetto delle compagne o alla loro ricerca nelle calde notti tra musica e flash o tra gli ombrelloni. Non fa eccezione l’estate 2018 che ha visto le strade riempirsi già da qualche mese di poco credibili corridori, ciclisti, oltre all’aumento rilevante di iscrizioni a palestre e piscine nella speranza di poter rimediare, e godersi a pieno l’estate nella logicità dei tempi moderni. All’attività fisica, l’abbinamento diretto è quello di giurare a se stessi di resistere a tentazioni di gola e pasti importanti, di avviare una, l’ennesima, dieta a cui si chiedono miracoli. E dopo averne provate a migliaia magari quest’anno conviene vedere cosa mangiano importanti atleti del mondo del calcio, che sia quella buona?

La dieta di Cristiano Ronaldo

Il campione portoghese, tra i più quotati del sito www.scommesselive.com , segue una dieta specifica, che include 6 piccoli pasti al giorno. Il più importante è la colazione, che deve essere ricca, come ha spiegato CR7 in un’intervista. Uova, formaggi, pane tostato, yogurt, cereali, frutta e croissant sono i benvenuti. A pranzo e cena meglio riso o pasta integrale, oppure pollo, pesce, verdure o insalata. Assolutamente vietati alcolici, cibi o bevande zuccherate.

La dieta di Leo Messi

Anche Leo Messi cura in modo particolare la propria dieta, affidandosi al medico nostrano Giuliano Poser, esperto di kiniesologia applicata, ha eliminano zuccheri raffinati, latticini e prodotti a base di farina di frumento. Lo stesso Poser ha dichiarato in un’intervista:” Acqua, un buon olio di oliva, cereali integrali, frutta fresca e verdura biologica non contaminato da pesticidi perché creano danno al corpo. Noci e semi sono anche molto buoni”. È la dieta di Leo Messi, “Consiste in uno studio della forza dei muscoli dell’atleta e dai risultati di questo studio decidere il trattamento, che è specifico per ogni persona, anche se la base è sempre una buona dieta”, E proprio tornando all’alimentazione del campione argentino, Poser ha spiegato che l’alimento bandito “è lo zucchero. È la cosa peggiore per i muscoli. Anche le farine raffinate sono un grosso problema, fondamentalmente perché oggi è molto difficile trovare un chicco di grano sano, incontaminato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*