Roger Federer annuncia il suo ultimo torneo, si ritira all’età di 41 anni

Roger Federer ha annunciato il suo addio al tennis, il campione lascia la carriera all’età di 41 anni. Non è un addio senza ultime partite, il nome di Federer nei prossimi mesi mancherà su molte liste sportive, comprese quelle delle scommesse online tennis (si possono visualizzare ad esempio su mrxbet). Il campione giocherà ancora la Laver Cup che inizierà il 23 settembre e finirà domenica 25 settembre.

Cosa sappiamo sull’addio di Roger Federer?

La Gazzetta dedica l’articolo a Roger Federer e subito sottolinea come il 15 settembre sia un data storica per il tennis e lo sport. Roger Federer, soprannominato re del tennis, è un nome record in questo sport e il suo addio rappresenta qualcosa di importante, immemorabile così come tutte le sue partite giocate.

Una volta gli addii si annunciavano tramite intervista, comunicati stampa, dialoghi dove possibile con tifosi, team sportivo e stampa. Adesso, il canale di comunicazione più utilizzato sono i social, in particolare Instagram, qui Federer ha dichiarato la sua fine carriera. “Devo riconoscere – afferma il campione – che è arrivato il momento di mettere fine alla mia carriera”. E qui l’annuncio importante: “la La Laver Cup della prossima settimana sarà il mio ultimo torneo”.

Ma perché Federer lascia il tennis? La Gazzetta conteggia ben 1500 partite in 24 anni, tantissime, se poi pensate ai tornei giocati, ai mondiali, alle olimpiadi e agli avversari affrontati capite che non è solo il lavoro fisico ad impegnare un giocatore così importante. “Come sapete – dalle sue parole – gli ultimi tre anni mi hanno presentato delle sfide sotto forma di infortuni e operazioni. Ho lavorato tanto per ritornare ad una forma completamente competitiva. Ma conosco anche il limite del mio corpo e il suo messaggio è chiaro”. Da lui arriva questa constatazione: ho 41 anni e ho giocato più di 1500 partite in 24 anni”.

Che cosa ha vinto e cosa ha giocato Roger Federer?

Nelle partite singolare, Roger Federer ha vinto 1251 partite e perso 275 partite. 103 titoli conquistati, dal 2004 sempre ai primi posti del miglior ranking. Ha tiocato tutti i tornei del Grande Slam, quindi Australian Open, Roland Garros, Winmbedon, Us open. Tante le vittorie consecutive di anno in anno. Poi ci sono i tour Finals e i giochi olimpici.

Come doppio sono state vinte 131 partite, perse 92, otto titoli conquistati, raggiunto il 24° posto nel ranking. Anche qui, nel Grande Slam tante conquiste nei quattro tornei principali soprattutto negli anni duemila. Come doppio è stato raggiunta una medaglia oro nei giochi olimpici. E i palamres vedono l’oro nella Coppa Davis del 2014, l’or nel Laver cup dal 2017 al 2019, l’oro in tre edizione dell’Hopman cup.

Roger Federer non può essere compreso e capito se non si studiano e si guardano le partite con Rafael Nadal e Novak Dokovic i grandi campioni tennis di questo decennio.

Ecco chi ha commentato l’addio di Roger Federer

L’addio sui social di Roger Federer è stato commentato dalla tennista Serena Williams. La campionessa ha scrito sotto il post di Federer “benvenuto nel club dei pensionati”. Williams si è complimentata dell’eleganza, si è complimentata per aver ispirato milioni di persone, ha scritto anche “i nostri percorsi sono sempre stati così simili, così uguali” e anche “ti applaudo e attendo con impazienza tutto ciò che farai in futuro”. La carriera di un tennista dopo lo sport può proseguire seguendo questa disciplina in tanti modi: commentatore, preparatore atletico, iniziative, eccetera. Il ritiro di Federer è stato commentato anche dall’ex tennista Adriano Panatta che ricorda “anche Berrettini e Sinner sono tennisti fortissimi”. Roger Federer secondo Panatta mancherà per l’eleganza e caratteristiche uniche nel gioco che lo rendono unico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.