Organizzare un trasloco dalla A alla Z: come si fa

Prima di iniziare con il tuo trasloco, organizza per bene tutto quello che ti servirà. Se inizi tali operazioni disorganizzato e senza il necessario per procedere, va a finire che impieghi molto più tempo e ti ritrovi stressato e stanchissimo. Se non hai ancora intenzione di arrivare con le batterie completamente scariche alla fine del tuo trasloco, ecco quali sono i materiali indispensabili da includere sempre preventivo trasloco.

  1. Contenitori vari

La prima cosa che devi per forza procurarti quando sei alle prese con un trasloco sono i contenitori. Tornano utili contenitori diversi, iniziando dai classici scatoloni in cartone tripla onda che hanno il vantaggio di essere pratici e resistenti. Per trasportare tutto quello che ti serve presso la tua nuova abitazione tornano utili anche altri contenitori bastano gli scatoloni ma esistono altre alternative come possono essere le borse della spesa realizzate in nylon intrecciato. Non dimenticare le cassette utilizzata dall’ortofrutta per il trasporto della frutta & verdura. Si tratta di soluzioni molto valide poiché garantiscono una grande capienza per facilitare il trasporto di tutti i tuoi oggetti.

  1. Materiali da imballaggio

Nel preventivo trasloco devi sempre tener conto anche dei materiali I necessari per imballare e incartare con cura tutti gli oggetti fragili che potrebbero rovinarsi e addirittura rompersi durante il trasporto. Il cellophane ma anche pluriball sono indispensabili per queste operazioni. In particolare, il pluriball è una sorta di foglio in plastica con le bollicine ottimo per l’imballaggio. Esistono però anche altre alternative che puoi prendere in considerazione come la semplice carta del giornale.

  1. Attrezzatura specifica

Non dimenticarti che per organizzare un trasloco come si deve serve anche attrezzatura specifica. In questo caso, il consiglio è quello di avere a portata di mano una cassettina degli attrezzi con trapano, avvitatore elettrico, cacciavite, martello etc. per portare a termine soprattutto la fase dello smontaggio dei mobili. In situazioni particolari potrebbero essere necessarie attrezzature come il montacarichi che permette di operare ai piani più alti senza dover trasportare a mano tutto quanto velocizzando il lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *