Pizza, perché è meglio la cottura nel forno a legna?

In Italia la pizza è considerata uno degli alimenti simbolo dell’intero paese e grazie al suo inconfondibile sapore, rientra tra i cibi più apprezzati al mondo. Tuttavia, per una pizza che si rispetti, non basta solo scegliere ingredienti di primissima qualità. La cottura nel forno a legna resta il metodo migliore, che si tramanda da generazioni. Ma come mai è meglio preferire la cottura in questo tipo di forno? Vediamo nel dettaglio le risposte a questa domanda.

Cottura nel forno a legna: l’aspetto economico

Oltre ad essere estremamente più economico, il forno a legna è un simbolo di tradizione e di ricercato gusto culinario. Una cottura in un forno elettrico non permette infatti di ottenere gli stessi risultati. Un forno a legna garantisce una cottura uniforme della pizza e le conferisce un gusto davvero unico.

Inoltre, la cottura della pizza avviene a temperature generalmente molto alte, anche superiori a 350 gradi e il risparmio di energia elettrica è garantito dall’utilizzo di legna per alimentare il forno.

La corrente elettrica industriale infatti, ha costi davvero molto alti, per cui il risparmio energetico ed economico risulta uno dei fattori più importanti per cui preferire sempre il forno a legna.

I materiali utilizzati

Per quanto riguarda i materiali con cui viene costruito un forno a legna, di solito si utilizza il mattone refrattario, in grado di sopportare temperature vicine ai 500 gradi. In un forno di questo tipo la mozzarella si cuoce molto velocemente, evitando che la crosta si inzuppi. Questo vale anche per i dolci e per il pane, in quanto i forni in muratura permettono di ridurre al minimo l’umidità nell’impasto impedendo alla crosta sottostante di diventare pastosa.

La pizza viene cotta rapidamente utilizzando il calore generato dalla combustione della legna, di conseguenza acquisisce un sapore rustico tradizionale che valorizza maggiormente il prodotto. Il calore davvero elevato di un forno in muratura cuoce i condimenti in modo uniforme e rapido, consentendo loro di rimanere più croccanti di quanto farebbero in un diverso tipo di forno. Con i condimenti cucinati così velocemente, le verdure conservano più vitamine, antiossidanti e sostanze nutritive. Inoltre, uno dei requisiti per preparare correttamente una pizza italiana, secondo l’associazione AVPN, è proprio l’impiego di un forno a legna.

Qualche consiglio sull’acquisto di forni a legna

La scelta di un forno a legna è un acquisto importante che può valorizzare al massimo la perfetta preparazione di una pizza. Su questo sito, ad esempio, troverete una vasta gamma di forni di questo tipo, tutti realizzati in materiale di prima qualità. L’azienda Zio Ciro ha fatto della qualità l’unico obiettivo e grazie ad un’esperienza decennale è diventata un simbolo del made in Italy. Come tutti i forni di questa linea, anche il Subito Cotto 100 presenta la possibilità di cuocere un’ottima pizza sia a legna che a gas. È un forno davvero versatile in cui è possibile cuocere due pizze alla volta. Il materiale di prima qualità con cui è costruito permette di mantenere una temperatura costante all’interno, fino a 450 gradi.

Il forno Subito Cotto 80 è ideale per chi non vuole occupare troppo spazio. Si tratta di un forno di soli 80 cm di diametro che vi permetterà di cuocere ben tre pizze nello stesso momento. Questo tipo di forno può essere posizionato in qualunque punto della casa, all’interno ma anche esternamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *